santa-cecilia-2Sabato 19 novembre il Corpo Bandistico Cassinese “F. Solia” ha festeggiato Santa Cecilia, la Patrona della Musica; ritrovo alle ore 16 presso il Cimitero di Cassine per rendere omaggio e depositare fiori sulla tomba del Maestro Francesco Solia e degli amici musici che lì riposano.

A seguire, alle ore 18,00 Santa Messa nella Chiesa di San Lorenzo ed all’uscita intrattenimento musicale. Quindi tutti all’oratorio per la cena sociale.

Durante la serata il Presidente, Fabio Rinaldi ha tracciato il profilo dell’anno appena trascorso, che è anche il 25° anniversario dell’Associazione, molto ricco di avvenimenti tra i quali viene ricordata la partecipazione musicale all’udienza di Papa Francesco a Roma il 9 aprile con colonna sonora della diretta televisiva e della Piazza San Pietro, il week-end a Mondaino (Rimini), le numerose esibizioni in ogni angolo della Provincia e oltre, i concerti (uno su tutti, ad Asti per la rassegna BandAmica promossa dall’ANBIMA AL-AT) oltre ai consueti appuntamenti in Cassine (Scorribanda, concerti di San Giacomo e di Natale – a proposito, quest’ultimo sarà domenica 18 dicembre alle ore 21:15 nella Chiesa di Santa Caterina).

Un anno quindi ricco di soddisfazioni e, come gli ultimi, improntato fortemente sul potenziamento della scuola di musica che, oltre ad essere la missione statutaria della banda è anche la fonte per rafforzarne l’organico.   Sotto questo aspetto il C.B.C. ha dispensato il massimo delle energie e delle risorse economiche disponibili ed è presente con ben tre progetti di didattica musicale, Propedeutica alla Musica per gli allievi di età pre-scolare, Educare con la Musica per quelli della scuola primaria (che in parte avviene nelle stesse scuole) e Orchestran.Do in collaborazione con Yamaha Strumenti musicali che consente di imparare a suonare uno strumento musicale con un metodo innovativo, nel minor tempo possibile e con i migliori risultati.

Nel corso dell’anno sono state erogate circa 450 ora di lezione ed acquistati dalla Banda 20 nuovi strumenti musicali affidati ad altrettanti allievi che stanno studiando con un entusiasmo esemplare.   Complessivamente oggi sono circa 30 gli allievi, alcuni già in organico, altri  ormai pronti per le prime esibizioni ed altri ancora, i più piccini, stanno scoprendo la musica attraverso il gioco, i suoni, le immagini e divertendosi imparano.    Molti gli allievi presenti ai festeggiamenti con i genitori.

Come da consuetudine sono stati attribuiti i premi fedeltà per chi si è distinto per il maggior numero di servizi svolti nel corso dell’anno (in totale 47) che ha visto nelle prime tre posizioni della classifica generale rispettivamente 1° Pietro Ortu, 2° Lorenzo Tornato e 3^ Biagio Antonucci e nella categoria under 18 rispettivamente 1° Daniele Pastorino, 2° Marsel Sheu e 3° Luca Mignano.

Nominati “Musici dell’Anno” in ordine alfabetico: Giuseppe Chieco,  Elena Ferrara  e  Mariangela Patrone emersi a pari merito dalle votazioni, sulla base di diverse qualità che contraddistinguono un buon componente della Banda

La serata è stata come sempre l’occasione per la consegna a tutti i musici del Calendario 2017 frutto della collaborazione tra Angolo Group di Cassine di Paolo Malfatto e Banca Mediolanum e che non poteva che raffigurare i momenti più segnificativi della vista a Roma per l’udienza Giubilare.

Al termine della serata spegnimento delle 25 candeline della torta di compleanno da parte del Maestro Stefano Oddone e brindisi collettivo.

Doveroso ringraziamento a Don Giuseppe Piana per l’ospitalità nel salone dell’oratorio, all’Associazione Amici di Gavonata che ha curato l’aspetto gastronomico con piena soddisfazione dei presenti, alla Cantina Sociale Tre Cascine di Cassine che ha omaggiato gli ottimi vini, alle autorità presenti ed ai volontari della banda che hanno allestito la sala rendendo possibile la riuscita della festa, importante ma improntata alla sobrietà per far sì che anche per il prossimo anno sia possibile riservare la massima disponibilità economica al proseguimento della Scuola Musica.

Infine, una particolarità:   nonostante si siano fatte le ore piccole, il giorno dopo alle 8,30 ritrovo in Sala musica e partenza per Ticineto dove la Banda era attesa (e presente  in forze) per un servizio musicale.   Anche questo è un segnale della forte passione per la musica e dell’attaccamento dei musici alla propria Associazione.